coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Andare in basso

Re: coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  Daniele Lo Vetere il Gio Dic 16, 2010 1:30 pm

Ciao. Visto che nel nostro volantino del 18 dicembre si diceva di concentrarsi su due temi, uno dei quali era il sistema di valutazione, vi copio e incollo alcune considerazioni che ho buttato giù così d'emblé in previsione del collegio docenti di oggi nella mi scuola, duramte il quale discuteremo di tale progetto. Se qualcuno sta scrivendo il volantino e ritiene che possano essergli utili le usi pure. Contengono più o meno il mio pensiero al riguardo. Se riesco cerco anche di farne una sintesi adatta all'immediatezza del volantino, così contribuisco alla stesura per la quale , come ho detto, ho solo problemi di tempi. Magari durante il collegio...
Daniele


Siamo favorevoli a un sistema di valutazione serio, che significa articolato in giudizi forniti da più soggetti, tutti quelli coinvolti nella scuola (docenti, dirigente, studenti, genitori), mantenendo però fermo il principio che la professionalità più specifica del docente, quella disciplinare e metodologico-didattica può essere valutata con piena cognizione di causa solo dagli altri docenti (o da ispettori non burocrati ma ex-insegnanti). Il giudizio del dirigente sarà infatti soprattutto orientato agli aspetti organizzativi della nostra professione, quello dei genitori e degli studenti a quelli relazionali. Concretamente: un insegnante può essere un ottimo insegnante anche se tarda a consegnare le inutili relazioni di inizio anno e se pure non fa parte di nessuna commissione. È magari solo un insegnante che desidera concentrarsi esclusivamente sul centro focale della propria professione: il lavoro in classe con i ragazzi.

Un insegnante può essere un ottimo insegnante anche se estremamente severo e “corto di manica” nella valutazione, resistendo alla sirena della conquista dell'amore dei propri studenti e dei loro genitori con l'elargizione di otto e nove. Un insegnante può essere un ottimo insegnante anche se “tradizionale”, facendo cioè solo lezioni frontali (purché bellissime), senza usare nessuna delle nuove salvifiche tecniche come la peer education, la media education, il cooperative learning (come mai hanno tutte nomi inglesi? …). Questo senza negare che anche quelle tecniche possono essere utili e c'è chi le sa usare bene. Ma non vorrei che ci si facesse distrarre dai luccichii della “novità a prescindere”: a chi dareste l'aumento di stipendio, non sapendo altro, fra un insegnante con fama di “tradizionale” e uno con fama di “innovatore”?

Diciamo no a questo progetto di valutazione, perché proposto da un ministro che ha tagliato quant'altri mai negli ultimi anni (8 mld di finanziamenti e 150mila posti), anzi che utilizzerà parte di quei fondi risparmiati tagliando teste di precari (le forze più fresche, appassionate e innovatrici, di cui la scuola italiana dispone) per premiare il 15-20% dei docenti, chiamandoli (cito testualmente dalla “Proposta di progetto sperimentale per premiare gli insegnanti che si distinguono per un generale apprezzamento professionale all'interno di una scuola”, bozza del 1/12/2010) “docenti più meritevoli”, lasciando implicitamente credere che l'altro 80-85% sia composto da docenti non meritevoli.

Le riforme serie, quelle vere, si fanno investendo, e tanto, non tagliando o proponendo progetti come questo, del quale si dice esplicitamente che è un sistema di valutazione del merito “poco costoso” (cito ancora testualmente). Valutare è operazione seria e difficile, per di più in un ambito delicato come quello della scuola, dove non si producono beni materiali, per i quali è facile valutare se i pezzi siano “ben fatti” o “mal fatti”, ma beni immateriali come le abilità e le competenze.

Il progetto prevede che la commissione di valutazione sia interna alla scuola, composta dal dirigente e due docenti. La terzietà del soggetto valutatore è l'unica garanzia di una valutazione seria e non compromessa da favoritismi, clientelismi e altre italici vizi.

I criteri di valutazione (pardon, i “benchmark”, secondo il dettato della bozza ministeriale) sono assolutamente vaghi e aleatori: si parla di curriculum del docente e di documento di auto-valutazione. Che cosa significa? Come si può valutare seriamente un docente senza verifica de visu la didattica in classe (dunque l'effettivo possesso di competenze disciplinari, relazionali, metodologiche, … cosa che solo un sistema di ispettorato potrebbe fare), il suo percorso di aggiornamento (serio! Non simulato attraverso finti master: finti e farlocchi eppur legalissimi, visto che sono autorizzati dal Ministero dell'istruzione), i suoi criteri di valutazione delle prove orali e scritte degli studenti?

Siamo insomma di fronte ad un vero e proprio specchietto per le allodole, che non valuterà un bel niente ma che creerà disparità economica e di prestigio nella classe dei docenti, ma con il quale il ministro potrò fregiarsi della patente di nobiltà dell'avere introdotto a scuola la meritocrazia, così come ha già spacciato per “riforma epocale” (bontà sua) quelli che sono solo dei tagli.


Daniele Lo Vetere

Messaggi : 54
Data d'iscrizione : 21.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  Daniele Lo Vetere il Mer Dic 15, 2010 5:29 pm

Per il banchetto ci sono. Per dare una mano a chi ci sarà e a chi c'è sempre stato. A titolo personale, ormai. Sono tornati tutti a casina, al calduccio. Non protesto più per chi ha da fare altro.

"Come l'uomo che ha il diritto di spaziare con la propria fantasia
e che trova questo spazio solamente nella sua democrazia,
che ha il diritto di votare e che passa la sua vita a DELEGARE
e nel farsi comandare ha trovato la sua nuova libertà"

Per quanto riguarda il volantino, io potri anche provare a redigere qualcosa, ma i miei tempi sono ristretti. Fra poco, questo stesso pomeriggio, ho l'incontro con i genitori a scuola, domani collegio docenti dopo ore pomeridiane di lezione. Forse posso provare a scrivere qualcosa venerdì, ma sabato mattina stesso poi si possono stampare i volantini?
Domano in collegio la mia scuola discute anche della proposota di valutazione. Vi farò sapere cosa si deciderà.
Daniele

Daniele Lo Vetere

Messaggi : 54
Data d'iscrizione : 21.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  Katia Martino il Mer Dic 15, 2010 4:26 pm

Io oggi non ci sono ma sabato si.
GIULIA BERTELLI ha scritto:Domani alle 16 ci sarò ed è importante essere in molti perchè è necessario incominciare da Torino ad organizzare l'opposizione compatta della conoscenza, in maniera pacifica ma incisiva...
A domani, ore 16

Katia Martino

Messaggi : 49
Data d'iscrizione : 30.09.10
Età : 38
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  rosi demicco il Mer Dic 15, 2010 2:40 pm

Purtroppo sono a scuola fino alle 17.
Ci vediamo sabato per il banchetto.
Rosy

rosi demicco

Messaggi : 26
Data d'iscrizione : 22.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Giulia c'è

Messaggio  GIULIA BERTELLI il Mar Dic 14, 2010 10:53 pm

Domani alle 16 ci sarò ed è importante essere in molti perchè è necessario incominciare da Torino ad organizzare l'opposizione compatta della conoscenza, in maniera pacifica ma incisiva...
A domani, ore 16

GIULIA BERTELLI

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 24.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  Katia Martino il Lun Dic 13, 2010 11:36 pm

Grazie
federica daidone ha scritto:alle 16

Katia Martino

Messaggi : 49
Data d'iscrizione : 30.09.10
Età : 38
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  federica daidone il Lun Dic 13, 2010 8:19 pm

alle 16

federica daidone

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 22.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  Katia Martino il Lun Dic 13, 2010 3:41 pm

A che ora ci si dovrebbe incontrare?
angelorollo ha scritto:il 15 io sarò disponibile.

Katia Martino

Messaggi : 49
Data d'iscrizione : 30.09.10
Età : 38
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  angelorollo il Lun Dic 13, 2010 12:46 pm

il 15 io sarò disponibile.

angelorollo

Messaggi : 48
Data d'iscrizione : 21.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  lbonomo il Dom Dic 12, 2010 10:26 pm

io ci sono per la volantinaggio... allora, dove sono gli altri?
se ci sono dubbi su che cosa fare, qualcuno li espliciti!

ciao

luca

lbonomo

Messaggi : 98
Data d'iscrizione : 28.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  federica daidone il Dom Dic 12, 2010 8:48 pm

io ci sono, ma fatemi sapere in tempo che mi organizzo!!

federica daidone

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 22.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

15

Messaggio  GIULIA BERTELLI il Dom Dic 12, 2010 8:18 pm

Cari io il 15 ho programmazione dalle 17 alle 19!
Il mercoledì per le maestrine è out.
Il 18, cioè sabato prossimo, SIAMO SICURI CHE CI SIA QUALCUNO?
Giulia

GIULIA BERTELLI

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 24.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  federica daidone il Sab Dic 11, 2010 6:50 pm

cari e care..

battete un colpo!!

chi pensa di partecipare il 15??

io e luca (smentiscimi se necessario) e forse igor ci saremo di sicuro...chi altro?? è importante credo a livello personale e non solo come gruppo.

in merito al nostro gruppo, peraltro, io mi baserei sul silenzio assenso...se siete contrari battete un colpo, altrimenti aderiremo. (forse mi sn persa un pezzo e avevate già espresso consenso???).

buona domenica

Federica

federica daidone

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 22.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  simona il Ven Dic 10, 2010 2:47 am

non mi è comparso nulla, altrimenti l'avrei notato come al solito...
ma gli avvisi riguardanti incontri e riunioni varie non venivano lasciati in appuntamenti? scratch
vabbuò, devo riconoscere la ragione d'esistere anche alle sottosezioni del forum Wink
a presto

simona

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 27.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  federica daidone il Gio Dic 09, 2010 10:35 pm

cara simona...era in "gruppi di lavoro", "contatti e coordinamento con altri gruppi precari", "resoconto della riunione rsu no gelmini 2/12" Smile

quindi se chiedi perchè nn l'hai letto, proprio nn saprei...nn so nel tuo pc, ma nel mio i messaggi nuovi compaiono cn il titolo in rosso e così mi è facile scoprire sempre le comunicazioni nuove...nel tuo nn è così???

spero di vederti il 15!

Federica

federica daidone

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 22.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  simona il Mer Dic 08, 2010 11:24 pm

dove è stato lasciato l'avviso di questa riunione preliminare di ieri? non mi sembra di averlo visto nè in "appuntamenti" nè in "assemblee"

simona

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 27.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

INVITO PER L'ASSEMBLEA DEL 15

Messaggio  federica daidone il Mer Dic 08, 2010 3:26 pm

COMUNICATO - INVITO COPIA INCOLLA MANDATOCI DA ALESSIO DE SIENA


Carissimi,

come certamente ricorderete, prima dello sciopero del 17 novembre è stata lanciata la proposta di formare un coordinamento cittadino in difesa dell’istruzione pubblica. Da allora sono successe molte cose: occupazioni, cortei che hanno visto insegnanti e studenti uniti, ricercatori e studenti sui tetti e sui monumenti simbolo delle città, blocchi in tutta Italia e altro ancora. Anche se tutto questo non ha (ancora?) fermato definitivamente il cammino della cosiddetta riforma, ha avuto il merito di far conoscere a tutti i problemi connessi con l’istruzione pubblica e, soprattutto, come il Governo intende (non) risolverli (per non dire aggravarli!), perseguendo fino in fondo una linea di politica scolastica purtroppo dominante da quasi un ventennio.

In questo momento di particolare tensione e attenzione verso l’istruzione diventa particolarmente significativa la nascita di un coordinamento cittadino di tutte le organizzazioni/associazioni coinvolte nella creazione e diffusione della cultura.

Ci auguriamo che questo coordinamento sia costituito da almeno un rappresentante di ogni associazione che si occupa di istruzione, dagli insegnanti, dagli studenti e da tutti coloro che intendono contribuire a questo progetto. Riteniamo che, per garantire l’autonomia e l’indipendenza di quest’organo, sia preferibile non includere al suo interno le organizzazioni sindacali e quelle di chiaro stampo partitico. Il confronto con queste organizzazioni è tuttavia auspicabile, dato che hanno competenze e ruoli ben precisi all’interno dello scenario della pubblica istruzione.

Nel rispetto dell’autonomia e indipendenza di ciascuna associazione, il coordinamento potrebbe agire lungo le seguenti direttive:

1) la diffusione di un’informazione corretta e capillare sul mondo della scuola e dell’università;

2) l’opposizione a tutte le disposizioni che compromettono il buon funzionamento della scuola e dell’università;

3) La proposta di una seria riorganizzazione dell’istruzione, proposta che deve essere fatta da chi il mondo dell’istruzione lo vive quotidianamente.



Per discutere di tutto questo, vi aspettiamo mercoledì 15 dicembre, alle ore 16.00, presso l’aula magna del Liceo D’Azeglio, in via Parini 8 a Torino.



Intervenite numerosi,





Comitato 8 Ottobre (lavoratori del Liceo D’Azeglio), COOGEN, Lavoratori e Precari Scuola Pubblica Torino, RSU no Gelmini, Rete29Aprile.

federica daidone

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 22.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  lbonomo il Mer Dic 08, 2010 3:18 pm

VERBALE COPIA E INCOLLA DA MAIL DI BARGE/DE SIENA

Resoconto incontro del 7 dicembre 2010 in preparazione all’assemblea del 15 dicembre per la costituzione del coordinamento cittadino in difesa dell’istruzione pubblica.

Intervengono: Alessio De Siena, Luca Bonomo, Loredana Della Giorgia, Silvia Bodoardo, Bruno Maida, Domenica Marabello, Alessandro Barge, Federica Daidone, Igor Campagnola.

Dopo ampia discussione si conviene sull’opportunità di non coinvolgere nel coordinamento le organizzazioni sindacali e quelle a chiaro sfondo partitico.

Si identificano, per il coordinamento, tre linee d’azione principali che possono essere riassunte efficacemente con tre parole chiave: informazione, opposizione e proposta.

Si decide di impostare l’incontro del 15 attraverso 3 brevi presentazioni delle parole chiave e dare poi ampio spazio alla discussione.

Proposta di programma (sulla base di quanto emerso)

Saluto e introduzione (De Siena)
Presentazione su: Informazione
L’informazione può avvenire attraverso due modalità distinte che agiscono a livelli diversi 1) informazione “alla popolazione” attraverso la creazione di un archivio visivo (immagini, filmati) contenete documenti sulla scuola (cosa non va, come era la scuola e come è adesso, ecc..) e 2) informazione nelle scuole, rivolta ad insegnanti e genitori – il coordinamento può fornire un pool di persone appartenenti alle varie componenti disponibili ad intervenire nelle assemblee -. (A cura di Alessandro Barge e Guido Lana [ma a guido devo ancora chiederlo: nota di A.DS.)

Presentazione su: Opposizione
Come si può dire no alla riforma
Cosa è stato fatto, cosa si sta facendo e cosa si può fare. Indisponibilità modalità di applicazione alle diverse componenti e risultati ottenuti. (A cura di RSU no Gelmini &R29A)

Presentazione su: Proposta
Legge di iniziativa popolare come possibile punto di partenza
Formazione di gruppi di lavoro per elaborare una alternativa alla riforma (A cura di Della Giorgia)

Discussione (modera De Siena)


Mezzo principale di diffusione delle informazioni e di discussione sarà la mailing list [coord-istruzione-torino]

Si propone di invitare Ferrario in quanto potrebbe essere utile una collaborazione con 100Autori per realizzare prodotti di efficace capacità informativa.

Si potrebbe invitare Ventavoli che, oltre ad averci fornito il cinema la scorsa volta, si è detto disponibile ad appoggiare nostre future iniziative (in una telefonata aveva proposto serate a tema, sempre sull’istruzione, con proiezione di film e dibattito. Si può discuterne… - nota personale non discussa, AB -)

lbonomo

Messaggi : 98
Data d'iscrizione : 28.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  federica daidone il Mer Dic 08, 2010 1:34 pm

scusate...ma l'allegato vi arriva??

aggiungo ancora questo: si vorrebbe che questo grande coordinamento fosse una sorta di laboratorio sperimentale (vedi creaziione di proposte - esiste già una legge popolare sulla riforma della scuola presentata qualche anno fa) che diventi un esempio nazionale e al quale altre città possano pian pinao ricollegarsi...insomma, si pensa in grande ed è bene arrivare carichi e non scoraggiarsi, lo possiamo fare!

ciau!!

federica daidone

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 22.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  federica daidone il Mer Dic 08, 2010 1:26 pm

Cari tutti,

come vi avevamo detto, ieri Luca, Alessio, Igor ed io siamo andati alla riunione preparatoria per l'incontro del 15, nel quale si vuole formare un coordinamento cittadino di tutte le forze impegnate nella difesa della scuola pubblica italiana, di ogni ordine e grado, dalle materne all'università.

Come abbiamo più volte sottolineato, infatti, per non essere invisibili e sbandatamente separati, per non disperdere forze, ma anzi acquisirne gli uni dagli altri, tutti i coordinameti cittadini (rete29aprile, cogen, rsu nogelmini, ata, precari e quant'altro) devono lavorare insieme, coordinarsi, interagire, proporre.

La riunione del 15, al D'Azeglio alle h. 16, 00 , ha proprio questo scopo: veder la nascita di tale coordinamento, sulla base di 3 parole chiave che troverete spiegate nel verbale, e una sua strutturazione. Quanto emerso nella riunione di ieri infatti è anche la necessità di contarsi, capire chi partecipa, formare dei sottocomitati, avere dei rappresentanti in tutte le scuole (in modo da monitorarle e dare informazioni), insomma essere strutturati e organizzati, poichè, come i ricercatori ci hanno ben mostrato, soltanto così si può essere tempestivi ed efficaci. Almeno proviamoci.

Vi allego il verbale, in modo che possiate comprendere meglio.
Credo che la nostra adesione comme LEP non sia neanche da mettere in discussione (vista poi la nostra scarsa visibilità...), ma se c'è qualche contrario battete un colpo...

Sarebbe molto importante anche essere numerosi, cioè capire quante persone hanno voglia di impegnarsi, anche nelle singole scuole...perciò fate girare e chiamate a raccolta amici e conoscenti che pensiate possano collaborare. Qui nn si tratta, volutamente, di partiti o di sindacati, ma di lavorare tutti per ciò che ci sta a cuore e che ci dovrebbe anche dar da mangiare. Perciò proviamo a coinvolgere anche chi nn è interessato alla "lotta", ma ha ancora un senso civico o almeno un limite alla capacità di sopportazione. In fondo siamo ancora insegnanti e questo dovrebbe pur far riflettere i dormienti. Risvegliamoli!

Buona festa a tutti, spero di vedervi numerosi ed entusiasti il 15

Federica

federica daidone

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 22.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: coordinamento cittadino pro istruzione pubblica

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum