CGIL o no? io credo di sì, ma con giudizio

Andare in basso

CGIL o no? io credo di sì, ma con giudizio

Messaggio  lbonomo il Lun Nov 01, 2010 4:06 pm

Nel fitto scambio epistolare di questi giorni mi ha colpito moltissimo il continuo ricorso al concetto di unitarietà: parafrasando un po' liberamente, si obietta che la nascita di un gruppo precari caldeggiata da FLC sia un'operazione che contribuisce a frammentare il fronte della protesta e pertanto sia da avversare. Questa lettura è legittima, ma nasce all'interno di un ragionamento sindacale sulla dialettica fra le organizzazioni.

Una domanda sorge spontanea: ma il nostro gruppo precari è un gruppo sindacale? Si deve muovere all'interno delle regole di avvicinamento/allontanamento che vigono fra le varie sigle? È un braccio di una o più organizzazioni sindacali? Se sì, è il gruppo di precari di un sindacato come CUB? O dei CUB e dei COBAS - organizzazione che peraltro non ha ancora partecipato alla diatriba in questione -?

Per qualcuno evidentemente sì; per molti di noi, soprattutto di quelli che non hanno tessere e forse sono ignari persino dei termini e delle questioni che si sono sollevate dopo l'intervento di Natale, no o non ancora: del resto la questione già aleggiava, curiosamente era appena emersa nella riunione del 26 ottobre, in cui abbiamo discusso dell'adesione o meno alla manifestazione di novembre della CGIL.
Nella riunione il campo si è diviso fra chi pensa a noi come ad attori nel 'grande gioco' sindacale, in cui contano i precedenti di ciascun interlocutore, i gradi di nobiltà nell'aver mantenuto posizioni ecc. (e dove tutti diffidano di tutti, mi sembra), e fra coloro che invece più o meno consapevolmente credono che la nostra partita di precari si giochi entro un orizzonte più ristretto, quello di battere ora, subito, solamente la riforma Gelmini, che ci taglia le gambe e ci mozza il fiato quando pensiamo al nostro prossimo avvenire.

Penso che tale questione debba essere affrontata apertamente: i 'politici', sempre molto presenti alle riunioni (e non parlo di Cosimo o Natale, né di Spagnolo), perché vogliono far contare il proprio parere, in cuor loro hanno già deciso e stanno coscientemente orientando il gruppo verso un comportamento sensibile alle logiche sindacali che condividono, cioè il non far combutta con i 'farabutti ' del momento, fino a che le direzioni e gli apparati dei sindacati 'cattivi' ai livelli più alti non abbiano ufficialmente cambiato la loro linea strategica. Viceversa i più, quelli che delle riunioni non capiscono i sottintesi e magari partecipano discontinuamente, aspettano solo indicazioni per agire e per mettere in piedi un'azione efficace per vincere la loro 'piccola' lotta; se ne sbattono perciò se la CGIL fino a ieri ha sbagliato, sono fiduciosi - a torto, a ragione? - che l'interesse per la questione precaria del più grosso sindacato italiano non possa essere che qualcosa di positivo: non riescono ad essere immediatamente diffidenti e non hanno paura di venire manipolati se si avvicinano al 'mostro' trinariciuto di FLC.

Cari amici, è ora che usciamo da questo cul de sac, che ha già prodotto l'allontanamento di un sacco di persone che poco capiscono di strategia, ma sono molto sensibili al gran rompimento di balle, che si produce quando durante le riunioni c'è la sfida dialettica a far prevalere questa o quella linea, questa o quella fazione - tristemente esemplare la grande discussione e la diatriba sul nome del gruppo -.
Il gruppo è di tutti e questo è bene che lo si tenga un po' più a cuore: cerchiamo di arrivare a una posizione che media fra la posizione di chi c'è sempre e pretende, in virtù del proprio innegabile impegno, di decidere per tutti e la maggioranza silenziosa: noi con la CGIL andiamo a parlare come gruppo, geloso della propria personalità, indisponibile a 'confluire', ormai forte di una storia di mobilitazione lunga alle spalle che è culminata nel presidio di settembre, nello sciopero del 15 ottobre e nell'interrogazione che con il NOSTRO NOME abbiamo presentato giovedì 28 in Assemblea regionale.
Se non ci provassimo per diffidenza preventiva - lo si tenga BEN PRESENTE - sarebbe scandalo per i tanti precari che noi vorremmo raggiungere e che con il nostro gruppo vogliamo rappresentare.

La battaglia per vedere fra noi e gruppo precari CGIL chi sia il più forte, la vinciamo sul piano della proposta politica che faremo: ah già, qual è? (forse sarebbe ora di qualificarci con qualcosa di ragionato, scritto e comprensibile ai più) e con le iniziative che sapremo attivare. Se non ci misuriamo in questo confronto, quale ragione abbiamo di esistere? Forse quella di divenire costole di organizzazioni già presenti e vive, filiale di sindacato. In una gara virtuosa di questo genere magari è possibile che nasca qualcosa di buono, qualche sinergia, che si attiva fra persone - come Cecilia, cigiellina sì, ma persona che ha camminato con noi e ha fatto per noi - che lottano per il medesimo obiettivo.

Ora, per favore, mi si risponda nel merito, non con acrobazie e finezze dialettiche. Questa è una proposta unitaria veramente.

luca bonomo

p.s. una proposta sulla quale far partire un dibattito: farsi fautori di una legge che disponga che il compenso del personale assunto con contratti a tempo determinato sia il 25% superiore a quello del personale a tempo indeterminato di pari mansione. Avreste voglia di vedere come l'amministrazione pubblica stabilizzerebbe in fretta tanti di noi precari!


lbonomo

Messaggi : 98
Data d'iscrizione : 28.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: CGIL o no? io credo di sì, ma con giudizio

Messaggio  deborah rocchietti il Mar Nov 02, 2010 4:47 pm

Carissimo Luca e cari tutti,
intervengo sulla questione probabilmente dopo essermi persa buona parte della discussione nell'assemblea del 26.11 e via mail, visto che ormai ricevo solo le informazioni dal sito.
Mi pare che l'appello più volte lanciato alla collaborazione nel corso di precedenti incontri e riunioni sia importante e non vada trascurato, la lotta contro la riforma Gelmini, contro il precariato e lo smantellamento della scuola pubblica non è dominio di nessuna sigla sindacale!!!
Come spesso ho ripetuto sia di persona e come avevamo scritto nel comunicato per l'organizzazione del tavolo di trattativa nessuno nega il ruolo positivo e attivo di CUB e COBAS, ma non credo che il movimento dei lavoratori e precari della scuola possa essere considerato una costola o fronte di alcun sindacato. Personalmente, come già sapete, sono iscritta alla CGIL, ma nonostante questo, personalmete ho ritenuto scarsamente opportuno aderire allo sciopero di un'ora indetto dalla FLC e viceversa, pur non potendo essere in piazza per ragioni personali, fare sciopero il 15 ottobre anche se lo sciopero era indetto da CUB e COBAS e non da CGIL.
il 17 novembre è sciopero della FLC contro la manovra Gelmini-Tremonti...mi sembrerebbe quanto meno strano che il movimento dei lavoratori e precari della scuola non fosse in piazza insieme agli studenti medi e ai ricercatori universitari che aderiscono allo sciopero.
La riflessione è come sempre piuttosto banale e da massaia quale, per ragioni di salute, sono ridotta, ma mi pare che molti e soprattutto molti precari si tengano a margine dei diversi movimenti stufi di vedere sindacati disuniti che trasformano in lotta politica ciò che trascende il problema politico ed è problema sociale, lavorativo e permettetemi civile! Non cadiamo anche noi nella trappola di dichiararci indipendenti e poi di fatto non esserlo.
Deborah

deborah rocchietti

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 21.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: CGIL o no? io credo di sì, ma con giudizio

Messaggio  federica daidone il Mar Nov 02, 2010 9:13 pm

non aggiungo altro...sn assolutamente d'accordo con Luca E Deborah...

certo, teniamo le antenne dritte, ma mi pare che su questo siamo alquanto agguerriti...chiamarci fuori dal confronto ed eventualmente dalla collaborazione mi sembra sciocco e anche controproducente..non volevamo un coordinamento tra gruppi??? nessuno dice che ciò ci faccia perdere la nostra identità e indipendenza...

tra l'altro, se si vuole "vigilare", bisogna esserci.

ciao a tutti

Federica

federica daidone

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 22.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: CGIL o no? io credo di sì, ma con giudizio

Messaggio  angelorollo il Dom Nov 07, 2010 1:44 pm

Mi domando come mai noi che siamo di fatto un organo se non politico fortemente politicizzato ad un certo punto ci areniamo di fronte a questioni che ad ora sono tutt'altro che fondamentali.
Interrogarsi su quali potranno essere le alleanze sindacali e politiche credo che sarà importante solo nel momento in cui il nostro movimento avrà organizzato e stilato una sorta di manifesto con cui spiegare cosa si vuole ottenere (regolarizzazione di tutti i precari del mondo della scuola, blocco della riforma, esaurimento delle graduatorie, etc).
Solo allora saremo una realtà con cui tutti potranno e dovranno fare i conti.
Non dimentichiamo che l'assemblea ha deciso attraverso la votazione di non chiudere le porte in faccia a nessuno.
In caso contrario, la mia paura è che tiriamo la giacchetta ora a questa ora a quest'altra associazione per vedere chi ci salva.
La mia opinione è che, dopo esserci contati, dobbiamo:
1.creare un gruppo che lavori alla stesura del documento/manifesto
2.creare un gruppo che lavori ai rapporti con la stampa e gli altri organi di informazione (ovunque sarà possibile anche con il Carmagnolese)
3.creare un gruppo che lavori per contattare le altre realtà precarie in tutta Italia
4.creare un coordinamento tra tutte le scuole che sono disponibili a sostenere la nostra protesta
Ora non mi viene in mente altro.

angelorollo

Messaggi : 48
Data d'iscrizione : 21.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: CGIL o no? io credo di sì, ma con giudizio

Messaggio  federica daidone il Dom Nov 07, 2010 3:11 pm

d'accordissimo.

federica daidone

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 22.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: CGIL o no? io credo di sì, ma con giudizio

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum